Sbocchi professionali

Profilo professionale e sbocchi occupazioni e professionali previsti per i laureati
Il laureato magistrale potrà aspirare ad una professione nell’intero ambito della Pubblica amministrazione, negli enti e negli organismi istituzionali, nel settore dei mezzi di comunicazione e nel più ampio mercato del lavoro privato, sia a livello nazionale che internazionale. Si tratta del corso di studi più tipico per l'avvicinamento alla figura del funzioanrio e del dirigente sia in ambito pubblico che privato.
funzione in un contesto di lavoro:
I laureati magistrali potranno ricoprire le seguenti carriere secondo le professioni Istat, in linea con le classificazioni Ateco 2002:
J 65 - Intermediazione monetaria e finanziaria: 65.11 (Attività della Banca Centrale), 65.12 (Altre intermediazioni monetarie), 65.22 (Altre attività creditizie), 65.23 (Altre intermediazioni finanziarie); 66 - Assicurazioni e fondi pensione, escluse le assicurazioni sociali obbligatorie: 66.01 (Assicurazioni sulla vita), 66.03 (Assicurazioni diverse da quelle sulla vita); 67 - Attività ausiliarie dell’intermediazione finanziaria e delle assicurazioni: 67.11 (Amministrazione di mercati finanziari), 67.2 (Attività ausiliarie delle assicurazioni e dei fondi pensione): 67.20.1 (Attività degli agenti e broker delle assicurazioni), 67.20.3 (Autorità centrali di vigilanza su assicurazioni e fondi pensione).
K 73 - Ricerca e sviluppo: 73.2 (Ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle scienze sociali e umanistiche); 74 - Attività di servizi alle imprese: 74.12.3 (Gestione ed amministrazione del personale per conto terzi), 74.13 (Studi di mercato e sondaggi di opinione), 74.14 (Consulenza amministrativo-gestionale), 74.15 (Amministrazione di imprese), 74.40 (Pubblicità ), 74.50 (Servizi di ricerca, selezione e fornitura di personale).
L 75 - Amministrazione Pubblica: 75.11 (Attività generali di amministrazione pubblica), 75.12 (Attività dell'amministrazione pubblica rivolta alla regolamentazione delle attività di carattere sociale), 75.13 (Attività dell'amministrazione pubblica rivolta alla regolamentazione delle attività di carattere economico), 75.14 (Attività di servizi centralizzati di supporto alle attività istituzionali delle amministrazioni pubbliche), 75.21 (Affari esteri), 75.22 (Difesa nazionale), 75.30 (Assicurazione sociale obbligatoria).
M 80 - Istruzione
O 91 - Attività di organizzazioni associative; 92 - Attività ricreative, culturali e sportive, 92.40 (Attività delle agenzie di stampa)
Q 99 - Organizzazioni ed organismi extraterritoriali
competenze associate alla funzione:
Il laureato del corso di Laurea Magistrale applica le competenze e conoscenze acquisite in ambito giuridico (nazionale e internazionale), economico, politico-sociale, istituzionale, organizzativo-gestionale, storico, statistico, linguistico, nonché, infine, della comunicazione e dell'informazione. Applica competenze in materia di gestione finanziaria ed economica delle amministrazioni e delle grandi imprese.
Acquisisce ed applica i principi fondamentali del ragionamento economico, i principali concetti statistici di uso nelle discipline di management, i principali istituti giuridici del diritto pubblico e amministrativo, con competenze sia per l'analisi dei contesti sociali, sia per la valutazione dei processi organizzativi, finanziari e gestionali. Applica, quindi, conoscenze e competenze in materia di: gestione e controllo nella Pubblica Amministrazione e nelle imprese private, organizzazione del lavoro e gestione delle risorse umane, acquisizione di beni e servizi, valutazione e implementazione delle politiche degli enti pubblici e privati, analisi statistica e dei contesti sociali, gestione e organizzazione dei flussi di comunicazione, di uffici stampa e unità di relazioni con il pubblico.
sbocchi professionali:
Sbocchi occupazionali e attività professionali previsti dal Corso di laurea sono in istituzioni nazionali e internazionali, in aziende private che operano anche nel mercato internazionale, in organizzazioni pubbliche e private con funzioni di elevata responsabilità. I laureati magistrali potranno svolgere attività professionale nelle imprese e nelle aziende con competenze utili in modo trasversale a tutte le funzioni e particolarmente nell'area dell'amministrazione, del controllo di gestione e della finanza aziendale, nonché in tutto l’ambito delle Pubbliche amministrazioni, dai comparti amministrativi degli organi dello Stato, alle amministrazioni statali, agli enti pubblici territoriali, nonché nell’ambito delle associazioni, istituzioni e fondazioni private con finalità di carattere pubblico. Potranno, altresì, svolgere attività professionale nelle strutture di governo di organismi nazionali, europei e internazionali, elaborando e implementando politiche di intervento pubblico, anche rivolte alla gestione del territorio e nell’ambito del turismo. In quest'ultimo settore il laureato magistrale ha tra gli sbocchi professionali anche la possibilità di diventare "consulente turistico", figura professionale emergente che rientra nella più ampia sfera dei consulenti aziendali. Altri sbocchi occupazionali attengono, infine, al settore della comunicazione, dell’informazione e di ogni altro settore compreso nell’editoria.